Sì*metrica – progetto

Sì*metrica, la cui prima edizione è stata curata in collaborazione con Elena Di Gioia e inaugurata nel gennaio 2011, si compone di commissioni di opere, collaborazioni creative, residenze artistiche e presentazioni di eventi, che arricchiscono ciascuno con la sua specificità lo spazio creativo di Via San Vitale 67.

Le attività di Sì*metrica manifestano la vocazione dell’atelier di essere un luogo nel quale si snodano progetti realizzati con la città e i suoi artisti che si affiancano ai percorsi produttivi di Teatrino Clandestino, a favore e a sostegno delle creatività, della produzione e della promozione culturale.

Sì*metrica è un modo di dare risposta positiva alla moltitudine di proposte artistiche, ed è altresì un tentativo di promuovere la legittimità culturale del contemporaneo.

Il progetto nella sua seconda edizione 2011-2012 ha arricchito ulteriormente la sua proposta aprendo le sue porte anche ad artisti e compagnie teatrali attivi non solo a Bologna ma sul territorio nazionale.

Il Sì*metrica ha aperto il 14 e 15 ottobre 2011 con l’inaugurazione della nuova installazione per il foyer a cura di Eva Geatti. La sua creazione prosegue il percorso installativo del foyer iniziato nel 2010 con le commissioni agli artisti Gemis Luciani (2010) e Cosimo Terlizzi (2011). Sabato 15 ottobre ha apero il Sì il concerto di Auriga, il nuovo progetto di Salvatore Arangio, Massimo Carozzi, Luciano Maggiore, Dominique Vaccaro. A fine gennaio 2012 è stata inoltre presentata l’opera vincitrice della seconda edizione del bando per giovani artisti “un’opera per la porta del Sì” in collaborazione con il Comune di Bologna / Progetto Giovani e con Arte Fiera Off.

Residenze artistiche, momenti performativi e presentazioni dei lavori (tra cui alcune prime nazionali) hanno animato la nuova sezione dedicata al teatro dal titolo Pas d’Habitude.

Il Sì si conferma fulcro di più vocazioni, che si intrecciano tra loro per forgiare uno spazio sempre acceso e in movimento, in sintonia con i fermenti della città, dei suoi artisti e del suo pubblico.
Sì – atelier di Teatrino Clandestino – Via San Vitale 67 Bologna